Cloruro ferrico

FeCl3

Nome IUPAC:) Tricloruro ferrico
Nomi alternativi: Cloruro ferrico, Percloruro ferrico
Numero CAS: 7705-08-0

Il cloruro ferrico è una soluzione acquosa di colore rosso bruno con odore caratteristico.

Produzione

Il cloruro ferrico è prodotto dalla reazione esotermica fra l'ossido ferrico e l'acido cloridrico: Fe2O3 + 6 HCl → 3 H2O + 2 FeCl3

 Principali forme di utilizzo

Il cloruro ferrico è uno dei principali reagenti utilizzati nel trattamento dell'acqua, sia nella produzione di quella ad uso potabile che per la depurazione degli scarichi. In questi processi si sfrutta sia la formazione di sali insolubili, ad esempio quella del fosfato ferrico per la rimozione del fosforo (principalmente nel trattamento degli scarichi urbani), che quella diretta dell'idrato ferrico. L'idrato ferrico è pressoché insolubile a pH superiori al 6,5 per cui precipita sotto forma di fiocchi voluminosi che inglobano le particelle finemente disperse (ad esempio il limo) e ne permettono la separazione fisica mediante semplici processi di sedimentazione e filtrazione. Il cloruro ferrico promuovere la precipitazione di metalli pesanti e composti organici ed inoltre reagisce con i solfuri presenti nei reflui eliminando efficacemente i cattivi odori.

È utilizzato in chimica organica nella polimerizzazione del tiofene, sia come catalizzatore che come ossidante.